Francesco Vannini nasce il 12 Giugno 1985 a Palermo. Inizia a studiare pianoforte all'età di sei anni e dopo aver raggiunto il quinto anno di conservatorio decide di abbandonare gli studi classici per iniziare a scrivere canzoni di musica leggera, nel solco del cantautorato pop italiano. Impara da autodidatta a suonare la chitarra, le armoniche e in seguito si approccia alla chitarra elettrica, la chitarra slide e al mandolino.

            La prima esperienza sul palco da cantante/musicista arriva alla fine del 2006 con la fondazione della band "Marcello e i Qualsiasi", progetto inedito (nel quale è l'unico autore di musiche e testi) nonchè unica tribute band di De Gregori in Sicilia.

            Nel frattempo nel 2008 consegue la laurea triennale in "Discipline della musica" con una tesi che parla di "The Rake's Progress" di Stravinsky .

            L'avventura con Marcello e i Qualsiasi dura fino al 2011 e lascia come testimonianza un unico EP ufficiale (un altro minidisco con soli tre provini nel 2007 non fu mai destinato alla vendita, bensì fu regalato e utilizzato a fini promozionali) registrato nel 2010 e intitolato "L'ultimo show", autoprodotto. Francesco e i suoi Marcello e i Qualsiasi vengono citati anche nel libro "Palermo al tempo del vinile" di Daniele Sabatucci, Flaccovio Editore, del 2012.         Nel 2011 inizia l'avventura solista che si costruisce intorno alle canzoni che Francesco aveva scritto per Marcello e i Qualsiasi ma soprattutto e in particolare attorno a una canzone nuova, "Bomboletta spray" che lo porterà in un paio d'anni a suonare in vari contesti in tutta Italia.

            Nel 2012 la canzone "Bomboletta spray" arriva seconda al prestigioso "Biella Festival" e Francesco vince la targa SIAE intitolata alla memoria di Sergio Endrigo "per la più spiccata personalità artistica". Nel 2013 sempre con la stessa canzone Francesco torna come ospite al "Biella Festival" e arriva secondo al "Premio Pigro" in memoria di Ivan Graziani, tenutosi a Bolognano (PE) sia nella categoria inediti, sempre con "Bomboletta spray" sia nella categoria cover con una versione molto personale di "Monna Lisa".         

            Il 2014 si apre con l'uscita del singolo "Bomboletta spray" a Febbraio estratto dal nuovo EP "Dinecessitavvirtù", uscito il 4 marzo. La canzone raggiunge una cinquantina di network nazionali dove viene proposta in rotazione.

            A Maggio 2014 per la seconda volta consecutiva arriva la finale del "Premio Pigro" in onore di Ivan Graziani dove la canzone "Dinecessitavvirtù" si piazza tra le prime, eseguita chitarra, voce e stomp box.

            A Luglio arriva l'apertura dello spettacolo di Ascanio Celestini nell'ambito dell'Eclettica Fest a Roma, con un concerto chitarra e voce che riscuote un gran successo.

            Nel 2015 esce "Tornando a noi" per la Seahorse Recordings che raccoglie un ottimo successo di critica e di pubblico, grazie anche a un mini tour siciliano di anteprima, il "Prima di tornare a noi - Anteprima tour".

            Nel 2016 il tour "Tornando al tour" colleziona 50 date uscendo anche dalla Sicilia.

            Il 2017 si apre con la scrittura di nuove canzoni per il nuovo disco, attualmente in fase di lavorazione e prosegue con un tour, l' "Assulu Tour" che tocca Roma, Napoli, Cosenza, Castrovillari e prosegue nel 2018 con doppia data a Bari, poi Taranto, Palermo, Trapani, Biella e ancora Roma.

 

            il 2019 vede al momento la registrazione delle canzoni che andranno a comporre il nuovo disco "Non siamo mica le star" in uscita dopo l'estate con la collaborazione artistica di "DNV Productions" e la partecipazione di musicisti protagonisti del panorama musicale siciliano.